24.02.2019

Il progetto

Il progetto Volunteers 4 ALL (V4A) è un partenariato strategico di lungo termine nel campo della gioventù nell’ambito del Programma Erasmus+ e coinvolge partner provenienti da Bulgaria, Spagna, Italia e Austria.

Il numero di persone che richiedono lo status di rifugiato in Europa è aumentato esponenzialmente negli ultimi anni. Ciò è dovuto in gran parte alle guerre in Siria e in Iraq. Migliaia di rifugiati e migranti si spostano attraverso e verso l’Europa, facendo uso della tecnologia per rendere il loro viaggio più sicuro e per condividere informazioni che possono valere la vita o la morte. Per i rifugiati provenienti dalla Siria o dall’Iraq devastati dalla guerra, l’infrastruttura digitale è essenziale tanto quanto il cibo e l’alloggio. Questo è al tempo stesso un’opportunità e una potenziale minaccia. Le tracce digitali che lasciano infatti rendono i rifugiati vulnerabili alla sorveglianza, all’intimidazione e allo sfruttamento da parte di enti statali e non statali. I timori per la sicurezza e la privacy li costringono a dipendere da fonti inaffidabili e alternative che circolano sui social media, quali contrabbandieri, trafficanti di vite umane e manipolatori. L’utilizzo di piattaforme chiuse come WhatsApp, ad esempio, può esporre i rifugiati a rischi ancora maggiori.

 

Tuttavia, all’interno delle ONG esistono lacune su come le tecnologie e i social media possano essere utilizzate da volontari e operatori giovanili allo scopo di aiutare i migranti prima, durante e dopo il loro viaggio migratorio, nonché in relazione all’uso dei social media da parte dei migranti per l’integrazione nei Paesi ospitanti, per il mantenimento delle relazioni familiari, per il sostegno delle identità culturali e per sostenere la famiglia dall’estero. Le ONG che aprono nuovi canali di comunicazione attraverso i social media e conferiscono ai loro volontari nuove competenze nei social media possono trasformare le reti di migranti  e quindi facilitare la migrazione creando una ricca fonte di “conoscenze privilegiate” in tema di flussi migratori.

 

Volunteers 4 All (V4A) tiene como objetivo fomentar las habilidades digitales de los voluntarios y trabajadores juveniles para brindar apoyo a los refugiados durante su viaje a Europa, pero también para promover la inclusión social, la tolerancia, el respeto por la diversidad y la no discriminación y para crear conciencia.

Volunteers 4 All (V4A) punta a rafforzare le competenze digitali dei volontari e degli operatori giovanili per fornire migliore supporto ai rifugiati durante il loro viaggio verso l’Europa. Allo stesso tempo ha come obiettivo la promozione dell’inclusione sociale e della tolleranza, il rispetto per la diversità e non discriminazione, nonchè accrescere la consapevolezza su tali temi.

Tutti i partecipanti coinvolti nel progetto sono operatori giovanili e volontari interessati a lavorare e occuparsi di giovani rifugiati e interessati all’utilizzo dei social media nel loro lavoro quotidiano come operatori/volontari.

 I risultati attesi del progetto sono:

-Report del sondaggio pubblico rivolto ad operatori del settore, che riflette l’esperienza e i bisogni di questi ultimi.

-Evento di formazione di breve termine indirizzato a 24 partecipanti che otterranno conoscenze pratiche e teoriche a fine corso.

-Intellectual Output 1: Corsi online gratuiti per offrire agli operatori giovanili e ai volontari nuove competenze e conoscenze sull’uso delle reti di social media, affinchè possano fornire un’àncora di salvezza per i rifugiati durante i loro viaggi in Europa. Gli operatori giovanili potranno cogliere meglio il paradosso della sorveglianza e dell’empowerment dei social media per identificare in che modo e con quali strumenti poter aiutare i rifugiati più vulnerabili.

-Intellectual output 2 – Creazione di un nuovo strumento operativo, la “Volunteers 4 All Guide”, con l’obiettivo di presentare le attuali situazioni, sfide e opportunità, nonché i risultati principali del progetto attraverso l’analisi delle best practices esistenti. Il report verrà arricchito di ulteriori strumenti formativi come kit di strumenti per gli operatori giovanili. Fornirà inoltre una serie di forum di discussione per operatori giovanili e professionisti in ciascuno dei 4 Paesi partner per collaborare e scambiare best practices a livello nazionale e transnazionale.

-La Guida garantirà inoltre la sostenibilità e migliorerà i risultati ottenuti attraverso il progetto, stabilendo anche un elenco di suggerimenti e raccomandazioni per continuare a migliorare il lavoro in questo campo, non solo all’interno delle organizzazioni partner di progetto, ma per tutte le organizzazioni europee attive nel campo delle migrazioni. Infatti, un capitolo sarà dedicato a un “Quadro comune europeo per i volontari”. Sarà un utile documento di riferimento per volontari, operatori giovanili e giovani volontari.

Pertanto il progetto alla fine si tradurrà nella creazione di iniziative e attività sostenibili nel campo della gioventù. Dopo l’implementazione del progetto, le reti create e i consorzi di cooperazione delle organizzazioni partner costituiranno un importante canale per raggiungere i gruppi target e divulgare ulteriormente il progetto. Conferenze annuali e periodiche a livello internazionale, seminari, workshop e altri incontri, che si basano su metodi di lavoro attivi con sessioni, workshop e presentazioni di seminari, forniranno opportunità per raggiungere i gruppi target del progetto e diffondere i risultati del progetto.

Dunque, i risultati del progetto porteranno vantaggi non solo per i membri del consorzio, ma anche per le organizzazioni europee e a livello globale.


Consortium:

  • icon
  • icon
  • icon
Alternativi International

Alternativi International

Coordinatore del progetto
Alternativi International

Alternativi International è un’organizzazione giovanile non governativa in Bulgaria con sede nella città di Blagoevgrad. L’obiettivo principale dell’associazione è stimolare lo sviluppo personale dei giovani attraverso l’educazione non formale. L’organizzazione è un’alternativa per i giovani per avere la possibilità di realizzare il proprio potenziale e diventare parte attiva della società. Alternativi International è costituita da giovani che cercano il cambiamento positivo per i giovani nella società. L’associazione sta cercando di portare l’Europa e le opportunità che offre ai giovani e di dare loro la possibilità di far parte dell’Europa unita.

Alternativi International offre ai giovani l’opportunità unica di cogliere l’occasione per cambiare, prendere parte a vari eventi locali, nazionali e internazionali come seminari, scambi, corsi di formazione, ecc. che possono trasformarsi in un’esperienza di vita unica.

  • icon
  • icon
ÖJAB

ÖJAB

ONG partner
ÖJAB

ÖJAB è un’organizzazione giovanile e intergenerazionale, indipendente da qualsiasi partito politico o obbligo religioso.

Come organizzazione no-profit, offre 4.700 posti di soggiorno per studenti, alunni, apprendisti, giovani lavoratori, anziani e rifugiati in un totale di 30 case ÖJAB a livello nazionale, rendendola così una delle più grandi organizzazioni di residenze in Austria. Attualmente quasi 4.200 giovani, 470 anziani e 100 rifugiati alloggiano in 24 ostelli per studenti e residenze per giovani, in tre residenze per anziani e case di cura, in 2 residenze intergenerazionali e in un ostello interculturale.

  • icon
  • icon
Projuven

Projuven

ONG partner
Projuven
 In PROJUVEN, l’enfasi è principalmente su questioni riguardanti informazioni, formazione e sostegno a specifici di gruppi sociali; questi gruppi sono costantemente o occasionalmente caratterizzati come socialmente sensibili e vulnerabili (rifugiati, immigrati, persone con bisogni speciali, famiglie monoparentali, ecc.). Con grande sforzo volontario, PROJUVEN si prende cura delle persone vulnerabili, soggette a discriminazione e con pieno rispetto e accettazione dei diritti umani, offrendo lavoro sociale disinteressato e una visione per una società migliore e più umana, attraverso la promozione del valore e del ruolo della cultura, delle arti e dell’educazione.

PROJUVEN promuove la diffusione di informazioni sulle iniziative e opportunità promosse dall’Unione europea in diversi campi, attraverso internet e i social network, e organizzando eventi pubblici specifici.

  • icon
  • icon
Futuro Digitale

Futuro Digitale

ONG partner
Futuro Digitale
 FuturoDigitale è un’organizzazione no-profit fondata il 20 febbraio 2013 sugli ideali del progetto Policoro della Conferenza episcopale italiana. L’associazione lavora per rafforzare le competenze dei giovani attraverso l’ICT e progetti di partecipazione giovanile nelle piccole città in cui ha le sue sedi. La mission dell’associazione è portata avanti da volontari entusiasti e gruppi di comunità giovanili locali, consapevoli che attraverso un’azione costante e professionale si possano davvero creare opportunità di sviluppo per i giovani.

FuturoDigitale collabora con istituzioni, scuole e altri attori sociali, facendo di tali collaborazioni la chiave del successo. L’associazione è accreditata come agenzia per il lavoro e come centro di contatto per l’insegnamento della lingua italiana.

L’associazione ha al suo interno soci e volontari con competenze diversificate che si trasformano in progetti imprenditoriali, progetti di mobilità Erasmus e ricerca sociale.